2018 Il Monviso, la Val Varaita e la Val Maira

IN COLLABORAZIONE CON IL GRUPPO V.I.P. – SEZIONE S.A.T. RIVA DEL GARDA

LA GRANDE ATTRAVERSATA DELLE ALPI

IL MONVISO, LA VAL VARAITA E LA VAL MAIRA

DAL 2 AL 6 LUGLIO 2018

Eccovi un vero trekking alpinistico, in alta montagna, nel gruppo del Monviso, partendo da Pian del Re, là dove nasce il Po. I sentieri che percorreremo sono in sicurezza, ma siamo in alta montagna, quindi spesso troveremo il fondo pietroso sul quale bisogna avere la massima attenzione, oltre all’abbigliamento adeguato. La prima e l’ultima notte le passeremo in alta montagna, con sistemazione tipiche da rifugio, quindi in camerate con servizi in comune. Qui il pullman non arriva e pertanto, per queste due notti servirà l’occorrente per il pernottamento. Saremo ripagati dalla vista di splendidi panorami alpini e avremo modo di visitare alcune graziosissime località di alta montagna. I pranzi li lasciamo liberi. Il primo giorno avremo modo di consumarlo in autogrill, il secondo potrete richiedere panini al rifugio Quintino Sella; il terzo ed il quarto ci sarà la possibilità di fare la spesa in un supermercato a valle. Il quinto invece, terminato il trekking, faremo il pranzo in una locanda tipica, prima di iniziare il viaggio di ritorno. 

PROGRAMMA

Lunedì 2 luglio: Pian del Re (m 2020) - Rif. Quintino Sella m 2640. Disl. 620 m Durata: 3 ore circa.

Di buon mattino partiremo alla volta di Pian del Re. Nel primo pomeriggio inizieremo la nostra prima camminata che dai 2020 metri di Pian del Re ci porterà ai 2640 metri del rifugio Quintino Sella dove sono previsti la cena ed il pernottamento.

Martedì 3 luglio: Quintino Sella – Pontechianale (m 1640). Disl. a salire 200 m, a scendere 1200 m. Durata: 5 ore. Altezza massima (m 2764 – Passo S.Chiaffredo):

Inizialmente si sale fino a giungere alla sella. Poi inizierà una lunga discesa, a tratti anche piuttosto ripida, la prima parte in una pietraia e poi nei boschi, che ci condurrà fino al lago di Castello. Costeggeremo questo bel laghetto fino al paesino di Pontechianale. Qui saliremo sul pullman e andremo a visitare il piccolo ma grazioso borgo di Chianale, situato pochi chilometri prima del colle dell’Agnello, per poi scendere fino a Sampeyre (970 m) dove sono previsti i prossimi due pernottamenti in hotel a 3 stelle. Cena e pernottamento.

Mercoledì 4 luglio: Pontechianale – Chiesa di Bellino (m 1465). Disl. a salire m 640, a scendere m 820. Durata 4 ore. Altezza massima m 2284 Colle della Battagliola:

Con il nostro pullman ci riporteremo di nuovo a Pontechianale (21 km dall’hotel). La salita che affronteremo, fin dall’inizio è piuttosto ripida e ci impegnerà parecchio. Arrivati in cima, dopo circa 2 ore, inizieremo a scendere lungo un comodo sterrato che ci condurrà fino all’abitato di Chiesa, grazioso paesino con i tetti delle case in ardesia. Da qui torneremo all’Hotel Torinetto di Sampeyre per la cena ed il pernottamento.

Giovedì 5 luglio: Chiesa di Bellino (m 1465) – Serre di Elva (m 1640). Dislivello a salire m 800, a scendere m 650. Durata 4,30/5.00 ore. Altezza massima (m 2286 Colle Bicocca):

Oggi metteremo negli zaini tutto l’occorrente per il pranzo e per trascorrere la notte in locanda. Non avremo a disposizione il pullman che ritroveremo l’indomani al termine dell’ultimo trekking. Inizieremo la nostra quarta passeggiata laddove l’avevamo terminata il giorno prima, a Chiesa. Il sentiero sale subito in modo deciso ma con pendenze più dolci rispetto al giorno prima. Anche in questo caso la discesa è piuttosto lunga ma comoda. Arriveremo nel piccolo paesino di Serre di Elva nel pomeriggio e ci sistemeremo alla locanda San Pancrazio. Sistemazione nelle camerate, cena e pernottamento.

Venerdì 6 luglio: Serre di Elva (m 1640) – Bassura (m 930). Dislivello a salire m 240, a scendere m 950. Durata 4 ore. Altezza massima (m 1875 Colle San Giovanni).

 La quinta ed ultima tappa prevede la partenza in salita. Dopo circa un’ora inizieremo a scendere lungo la vallata fino ad incrociare la val Neira, a Bassura, dove terminerà la nostra ultima camminata. Pranzo in locanda e nel primo pomeriggio viaggio di rientro a casa.

 

QUOTAZIONE: € 460,00                    

Suppl. singola: € 30,00

Attenzione: per i partecipanti, non soci SAT, la copertura assicurativa è obbligatoria e il costo è di € 15,00 per ogni escursione, pertanto sarebbe più conveniente farsi soci. Il costo del bollino 2017 è di € 42,00 per il socio ordinario e di € 21,00 per i familiari maggiorenni.

 

La quota include: viaggio in autopullman GT; 4 pernottamenti: il 1° c/o Rifugio Quintino Sella in stanze multiple con servizi comuni ed esterni, cena al rifugio; doccia calda, sacco lenzuolo e prima colazione; il 2° ed il 3° pernottamento in mezza pensione con bevande incluse c/o l’Hotel Torinetto, 3 stelle di Calchesio (Sampeyre); il 4° pernottamento presso la locanda di Elva in stanze multiple con servizi esterni; doccia calda, biancheria e 1° colazione; pranzo del 5° giorno in locanda tipica; trasferimenti con minibus locali laddove non arriva il nostro pullman (da Crissolo a Piano del Re, da Casteldelfino a Chiesa e da Chiesa a Casteldelfino.

La quota non include: i primi 4 pranzi o packet lunch; le bevande alle 2 cene in rifugio e locanda; asciugamani al Rifugio Quintino Sella; altri servizi non considerati alla voce: la quota include.

Le iscrizioni sono aperte e si chiuderanno ad esaurimento dei posti. Potete prenotarvi direttamente alla Flipper Viaggi oppure presso il signor Adriano Boccagni. Dovendo chiudere le iscrizioni a 42 persone vi consigliamo di affrettarvi ad iscrivervi.

La caparra dovrà essere versata entro il 31 gennaio per le iscrizioni effettuate prima di questa data oppure all’atto dell’iscrizione se avviene dopo tale data.

Il saldo va fatto con le stesse modalità entro il 21 giugno.

IMPORTANTE: ricordatevi di riportare sulla causale di versamento il nome del o dei partecipante/i, la destinazione e la data del viaggio.

A tutti gli iscritti invieremo una seconda circolare con altre informazioni.

I vostri accompagnatori: 


 Adriano Boccagni (cell. 348 7260835)          

Alberto Martinelli (cell. 335 292389)